Il rapporto di fiducia, l'ascolto e la comunicazione sono componenti fondamentali nella mia professione.

Le mie prestazioni sono momenti importanti di conoscenza e di relazione con il paziente.
Infatti le visite che effettuo personalmente presso i miei studi, sono mirate a capire la causa della patologia la quale mi permette di procedere nella diagnosi su misura.
La comunicazione mi aiuta anche a spiegare al paziente l'importanza di avere un giusto comportamento verso la cura individuata, per ottenere i risultati prospettati.

Credo che il rapporto di fiducia sia la base per soddisfare la richiesta di benessere a cui il paziente aspira quando mi espone il suo problema.
  Visita specialistica dermatologica per adulti e bambini.

Visita specialistica per patologie localizzate a livello genitale.

Allergologia.
Visita ed eventuale esame diagnostico (PATCH TEST della SERIE SIDAPA - Società Italiana di Dermatologia Allergologica Professionale ed Ambientale) per lo studio e la cura delle dermatiti da contatto. Esame micologico. Microscopico diretto e colturale, per la diagnosi di malattie fungine della cute e annessi (unghie e capelli).
  Prevenzione oncologica.
Studio delle lesioni pigmentate (mappa dei nei) per la prevenzione e diagnosi precoce del Melanoma. Attraverso l'impiego della Dermatoscopia Digitale Computerizzata (Videodermatoscopio Teach Screen) viene eseguito l'esame diagnostico non invasivo, privo di rischi, indolore e attuabile a tutte le età. Il sistema si avvale di una telecamera digitale collegata al computer per la memorizzazione delle immagini cliniche e dermatoscopiche utili all'operatore per il controllo nel tempo delle lesioni ritenute a rischio.


Terapia Fotodinamica (PDT)
La PDT locale è un approccio innovativo per il trattamento di precancerosi cutanee quali le cheratosi attiniche (KA) e del campo di cancerizzazione dove queste ultime si trovano. Il procedimento ha il vantaggio di agire solo sulle zone di cute sedi di precancerosi o dell’eventuale tumore, senza danno per i tessuti sani circostanti.
La PDT si basa sul principio che una sostanza fotosensibilizzante applicata sulla cute è in grado di penetrare selettivamente nelle cellule “malate” e non in quelle sane determinando, dopo illuminazione con una apposita lampada, la morte (per reazione fotochimica) delle cellule patologiche.
Esistono applicazioni della PDT in altre affezioni cutanee tra cui: acne, verruche genitali e cutanee refrattarie a trattamenti, cheloidi, granuloma anulare, lichen, porocheratosi, necrobiosi lipoidica.